Rosato IGP di Andria

Un vino completo e versatile

I vini rosati sono spesso sottovalutati, o considerati inferiori nella produzione vinicola. Questa convinzione è assolutamente errata. Esistono moltissimi vini appartenenti a questa categoria, come il nostro Rosato IGP di Andria, di notevole pregio e dalle qualità elevate. Uno dei motivi per cui il rosato non gode di una buona reputazione è l'idea che venga ottenuto miscelando vini bianchi e rossi. Questo è un falso mito. Non sono un miscuglio, o una via di mezzo. I vini rosati hanno un loro specifico metodo di lavorazione.
L'unica eccezione è rappresentata dagli spumanti rosati, per i quali è ammessa la produzione tramite miscelazione di vini bianchi e rossi, ma sono una categoria a parte.


Come di produce il vino rosato

Tutti i vini rosati (ad eccezione degli spumanti) sono prodotti con uve rosse. Teoricamente qualsiasi tipologia di uva rossa può essere utilizzata in questo modo, in pratica però alcune varietà sono più indicate. La produzione del vino rosato inizia come quella dei vini rossi: il mosto viene lasciato macerare nelle bucce ma per un tempo inferiore, da poche ore fino a un paio di giorni. Al termine della macerazione, il mosto viene separato dalle bucce. Quindi il processo di produzione prosegue come quello dei vini bianchi. Generalmente i vini rosati fermentano in contenitori di acciaio e cemento, raramente vengono usate botti di legno.
I vini rosati sono pronti entro la primavera successiva alla vendemmia ed è consigliabile consumarli giovani (entro i due anni).


L'abbinamento con il cibo

I vini rosati, come il Rosato IGP di Andria, sono molto versatili e consentono abbinamento estremamente interessanti. Spesso, quando un vino rosso appare troppo forte per una pietanza e un bianco troppo delicato, la scelta giusta è il rosato. È molto indicato per accompagnare paste con sughi a base di salsa di pomodoro, zuppe di pesce, piatti a base di funghi, formaggi freschi e non stagionati, carni bianche. È un'ottima scelta anche per l'aperitivo. Va servito preferibilmente fresco, come il vino bianco.